“Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se lo ricordano” così scriveva Antoine de Saint Exupéry nel suo bellissimo capolavoro Il Piccolo Principe. Questo libro con semplicità riesce a regalare emozioni uniche e utili per vivere meglio, perché ci fa comprendere quali siano le cose e i sentimenti che realmente contano nella vita di ognuno di noi. Perché, oggi, è importante leggere? La vita di tutti i giorni è profondamente mutata, con ritmi sempre più sfrenati, e la lettura è stata a poco a poco messa da parte, fino quasi a scomparire. E questo sia uno degli errori più grandi della società attuale, perché un libro è una fonte di arricchimento non solo culturale, ma anche intellettivo, sociale, etico e morale. Ogni libro contribuisce, in qualche modo, a renderci una persona migliore, a cambiare una parte di noi, a cambiare il modo stesso di intendere la vita e di viverla. La cultura stessa è fatta di libri, è fatta dalla lettura, perché è proprio così, se non ci fossero stati i libri il progresso, per l’uomo, non ci sarebbe stato. Un libro sta nel mezzo tra il dare e l’avere, perché un libro ci offre sensazioni uniche, e noi ci sentiamo quasi obbligati a diffondere le nozioni che abbiamo imparato da quel libro, come se insegnare qualcosa che noi abbiamo estrapolato dalla lezione della lettura fosse un imperativo morale. Con questa azione vogliamo semplicemente invogliare gli altri alla conoscenza, alla lettura ed aiutarli a comprendere qualcosa che noi abbiamo già fatto nostro. Ci sono libri che consideriamo nostri, proprietà della nostra anima e della nostra vita, sono questi quei libri che non riusciremo mai a dimenticare.
HOME PROGRAMMAZIONE LIBRIINFESTA TOUR CHI SIAMO